Visualizzazione di 6 risultati

Farina di ceci biologica Bio Toscana

Farina di ceci. La farina di ceci rappresenta un ingrediente particolarmente versatile per quanto riguarda i possibili impieghi in cucina. Essa è inoltre ricca di proprietà benefiche e presenta un contenuto da non sottovalutare di proteine vegetali e di sali minerali come ferro, calcio e fosforo. Per avere sempre a disposizione della farina di ceci macinata di fresco, è possibile munirsi di quanto necessario per la sua preparazione casalinga. Essa è una farina priva di glutine, adatta ai celiaci

nessuna recensione 7,40
Farina di lenticchie rosse biologiche Bio Toscana
Ottima alternativa alle farine "classiche " anche per gli intolleranti al glutine, per realizzare tante ricette, sia dolci che salate.
nessuna recensione 9,30
Farina di piselli biologica Bio Toscana
La farina di piselli viene utilizzata in cucina soprattutto nella preparazione di zuppe, minestre e torte salate, pane e pizza, varie ricette vegane e anche alcuni dolci insieme ad altre farine. L'utilizzo più comune è nella panificazione di pane e pizze insieme ad altre farine come quella di ceci o lenticchie.
nessuna recensione 7,40
Farina di semi di canapa La Lioda
Ottima utilizzata anche mescolata con le altre farine nei vostri impasti, sia dolci che salati, in misura del 10% del peso totale delle farine richieste dalla ricetta che state utilizzando. La Farina di Canapa è ricavata dalla macinatura dei semi di Canapa Sativa ed è ricca di nutrienti benefici per l’organismo, in particolare di fibre, sali minerali, vitamine, omega 3 e omega 6, ovvero acidi grassi essenziali importantissimi per le loro proprietà antiossidanti e utili per la prevenzione di disturbi vascolari e non solo. Più nello specifico le fibre aiutano a regolarizzare il transito intestinale e si rivelano utilissime per contrastare o prevenire la stitichezza, mentre il buon apporto di vitamine, specialmente di tocoferolo, e sali minerali incrementa il valore nutrizionale della farina. La proteina della canapa possiede anche tutti gli 8 amminoacidi essenziali, ma rivela un alto contenuto soprattutto degli amminoacidi metionina e cisteina, di cui la maggior parte delle farine sono prive o carenti. Inoltre un’altissima percentuale del contenuto proteico della canapa è costituita dall’edestina, una proteina globulare facilmente digeribile. La digeribilità della farina di canapa è paragonabile, se non addirittura superiore, a quella di alcuni cereali e legumi come, ad esempio, la soia; è dunque indicata per tutte quelle persone che non digeriscono il pane, la pasta o altri prodotti a base di grano duro o tenero.   Tra le tante proteine contenute nella farina di canapa mancano però la gliadina e la glutenina, responsabili della formazione del glutine. Di conseguenza questa farina può essere perfettamente tollerata dai celiaci o dalle persone sensibili al glutine. Inoltre la farina di canapa ha un apporto calorico inferiore rispetto alla farina di frumento più raffinata, in quanto l’energia viene fornita prevalentemente delle proteine anziché dall’amido
nessuna recensione 10,40
Farina di semi di lino La Lioda

Farina di lino: un'ottima alternativa ai semi

Per favorire la digestione e l'assorbimento a livello intestinale dei semi di lino, è meglio lasciarli ammorbidire qualche ora nell'acqua: il loro rivestimento esterno, detto corteccia, risulta un po' troppo duro da masticare. In compenso, la farina che ne deriva racchiude tutti i nutrienti contenuti nel chicco, con il vantaggio di poter essere aggiunta o sostituita agli ingredienti delle preparazioni domestiche più comuni, dal pane ai biscotti, fino alle torte da credenza. Il suo colore, tendente al giallo scuro (con sfumature nocciola più o meno accentuate, a seconda della varietà dei semi) la rende simile alla farina di ceci, da cui si distingue per la granulometria più spessa e la texture untuosa: basta farla scorrere tra le mani per avvertire la presenza della componente grassa. Quanto alla consistenza, potremmo paragonarla a quella densa e compatta della farina di castagne; in effetti, nei lievitati entrambi i prodotti vengono solitamente diluiti con acqua, latte o estratti di frutta per evitare di appesantire eccessivamente l'impasto. Si può anche utilizzare come sostituto dell'uovo, per addensare Ingredienti 20 g di semi di lino 60 g di acqua Strumenti: Tritatutto Per prima cosa, versate nel tritatutto i semi di lino e frullateli fino a ridurli in farina. Poi trasferite la farina di lino in una ciotola e unitevi l’acqua.   Ecco l’uovo! A questo punto, lasciate riposare il composto per 10 minuti fino alla formazione di un composto gelatinoso: ecco pronto il vostro uovo vegano che potete aggiungere ai vostri impasti dolci (torte, muffin, plumcake) o salati (burger, polpette, impasti per torte salate) con funzione di legante e per dare maggior struttura.
nessuna recensione 11,00
Farina di semi di zucca La Lioda

La cooperativa La Lioda,si  occupa prevalentemente della raccolta e della trasformazione di piante medicinali locali: piante spontanee soprattutto, oltre a qualche altra coltivata. Le zone di raccolta sono quelle del Cadore e delle vicinanze, dove la natura si manifesta ancora … Continua a leggere

nessuna recensione 12,00